martedì 25 agosto 2009

L'Aquila - l'emergenza terremoto non si ferma


Lunedì, 24 agosto 2009 - Tante storie e novità

Cari Amici,
a quasi 5 mesi dal sisma che sconvolto la nostra vita, proseguiamo un lavoro febbrile per aiutare i nostri amici a 4 zampe.
Le emergenze continuano ad essere innumerevoli, così come le segnalazioni: le mancate sterilizzazioni degli scorsi mesi e l’assenza di referenti che – prima del terremoto – ci avvisavano della presenza di femmine gravide o da sterilizzare, sul territorio, hanno fatto sì che ci trovassimo, fra luglio e agosto – il periodo notoriamente peggiore per le adozioni – pieni di cuccioli.
Ancora una volta, a parte i cuccioli catturati sul territorio del Comune di L’Aquila che il Servizio Veterinario della Asl ci affida, abbiamo scelto di aiutare anche piccoli provenienti da altri Comuni, che sono stati accolti presso la nostra struttura a totale carico dell’Associazione.
Oltre tutto i cuccioli che ci vengono affidati sono quasi sempre privi di profilassi veterinarie o quanto meno non sono complete: la spesa per fornire a questi animali sfortunati uno standard sanitario elevato - che la nostra Associazione si è ripromessa di dare - è notevole.
Per non parlare degli adulti: se i cuccioli, infatti, ci vengono affidati dal Servizio Veterinario della Asl – nella migliore delle ipotesi – con un vaccino (ma pieni di parassiti interni ed esterni…), gli adulti arrivano presso la nostra struttura privi di qualsiasi trattamento e spesso devono essere messi in isolamento, lavati e tosati per ricevere le prime profilassi contro pidocchi, zecche, pulci, etc.
Questo rende il nostro lavoro più difficoltoso e dispendioso, e l’adottabilità di questi poveri animali più lontana.
Fortunatamente molti Rifugi ci hanno aiutato, nonostante il periodo di vacanze - quando tutte le strutture hanno pochi volontari e fanno meno affidi: siamo riusciti così – alla fine di tutte le profilassi veterinarie necessarie ed i test contro le patologie più comuni - a trovare buone adozioni a tutti i piccoli transitati per il nostro Rifugio e a molti adulti.
L’emergenza è ancora lunga, non ne vediamo la fine: la solidarietà, però, è incredibile.
Nelle scorse settimane abbiamo avuto modo di collaborare con amici vecchi e nuovi: nei post del nostro Blog – che vi invitiamo sempre a tenere sott’occhio - trovate gli aggiornamenti e le storie di coloro che ci hanno aiutato; vi raccontiamo anche dell’ultimo episodio di abbandono di cui siamo stati testimoni: oggetto 3 cucciole di circa 35 giorni, di cui una con diverse fratture ed un ematoma; trovate il video dell’ultimo servizio che la tv locale ha fatto sulla nostra Associazione e l’articolo che il settimanale Donna Moderna ha pubblicato e che ci ha dato modo di essere contattati da molte persone pronte a collaborare.
Ringraziamo, fra gli altri, la Sezione di Apuania della Lega del Cane, che dopo averci ripetutamente aiutati sia in termini di materiali utili che di affidi, ci ha voluto come giurati della XVII Esposizione del Cane Fantasia: è stata una bella festa, molto divertente e con risvolti commoventi; l’amicizia e la solidarietà dei volontari ci hanno profondamente colpito e questa giornata ci ha dato modo di confrontare idee ed esperienze con persone che hanno a cuore, come noi, il benessere degli animali.
Concludiamo invitandovi a non dimenticare l’emergenza che stiamo affrontando; abbiamo bisogno ancora di aiuto e di supporto da parte di voi tutti: adozioni e donazioni (anche di materiali) sono le principali priorità.

Per le donazioni:
  • Ccp n° 14046676 intestato a Lega Nazionale per la Difesa del Cane Sez. L'Aquila;
  • Conto Banco Posta IBAN IT 61 O 07601 03600 000014046676 - intestato a Lega Nazionale per la Difesa del Cane Sez. L'Aquila;
  • Paypal: info@cuccefelici.com (Mastercard, Visa, Visa Electron, Carta Aura, PostePay).

Per i materiali, stiamo raccogliendo:
  • cibo secco (junior, adult e senjor);
  • cucce di grandi dimensioni;
  • coperte;
  • trasportini e gabbie di grandi dimensioni;
  • strumenti da cattura;
  • medicine (vaccini, antiparassitari esterni, vermifughi, appertex, antimicotici, antibiotici iniettabili, antibiotici in compresse, antinfiammatori, analgesici, antispastici, galastop, metoclopramide iniettabile, ranitidina, colliri, creme, zoolobelin, farmaci contro la rogna, farmaci per il trattamento della leishmaniosi, etc.).

Il materiale può esserci recapitato così:
  • presso il Rifugio (contattaci per info!);
  • presso il nostro punto di raccolta a Milano: 329.6390924 - mirjam@cuccefelici.it;
  • spedendo alla nostra Sede Legale: Lega Nazionale per la Difesa del Cane sezione di L'Aquila - S.s. 17 Bis n° 49 - 67100 Paganica (AQ) – tel. 329.9064859.

Per le adozioni: gli ingressi sono continui, quindi spesso non riusciamo ad inserire tutti gli appelli nella bacheca del nostro sito o comunque il transito è – fortunatamente – molto veloce; se avete modo di adottare un cane in difficoltà (cucciolo o adulto) contattateci per maggiori informazioni: info@cuccefelici.com – 329.9064859.

Vi ricordiamo i riferimenti per segnalare animali vaganti, smarriti, feriti, da sterilizzare o in difficoltà a L’Aquila e dintorni:
Oppure, ovviamente, la nostra segreteria di Sezione, che è sempre a vostra disposizione: info@cuccefelici.com – 329.9064859.

Grazie, alla prossima.
Lo Staff


------------------------------------------------------------------------------
Lega Nazionale per la Difesa del Cane sezione di L'Aquila
S.s. 17 Bis n° 49 - 67100 Paganica (AQ)
p.i 01715890669 - c.f. 93009090668
tel.: 329.9064859 - fax: 0862.602196
www.cuccefelici.com - info@cuccefelici.com
Skype: Cuccefelici

venerdì 21 agosto 2009

cagnolino cieco....Sicilia - 3 mesi


RICEVO E GIRO...


carissime,
lo so che siete in vancanze ma ho bisogno di trovare una famiglia per questo cagnolino che è arrivato 3 giorni fa in canile.
E' bellissimo solo che sfortunatamente è cieco.....si trova in un box con altri due cuccioli ma ovviamente un box non è il posto ideale per un cucciolo in queste condizioni.
Ho chiesto al veterinario del piccolo e mi ha detto che è sano ma cieco dalla nascita...
Vi prego, aiutatemi a trovargli una sistemazione.......è da ieri che soffro per lui e non lo posso portare a casa perchè ho già a Cindy (la cagnolina che era piena di spine).
Non ha nemmeno un nome , ha 3 mesi c.a. ed è di futura taglia media.
Mi aiutate?
grazie

martedì 18 agosto 2009

urgentissimo dalla sicilia - SCICLI - Titina da salvare con urgenza!!!!


Ricevo e giro..

da FB: contattare: morgan.
tl@hotmail.it

Salviamo Titina, la piccola di circa un annoe mezzo è
stata abbandonata,
forse perchè una femmina, ed ha vissuto in mezzo ai
bambini della scuola,
cresciuta quasi con i loro panini, ma, chiusa la
scuola, Titina si è
spostata nel lungomare di Donnalucata , fraz. di
Scicli, zona più
frequentata d'estate. La sua dolcezza è
indescrivibile, per cercare di
capire, guardate i suoi occhi nellafoto
che ho allegato. Ora i commercianti
del luogo NON VOGLIONO AVERE TITINA
IN MEZZO AI PIEDI, dicono che i turisti
non vogliono vedere cani, sono
terrorizzati perchè memori della tragedia del
nostro piccolo Giuseppe.
Finora nessuno si era mai lamentato, ma i
commercianti dicono di poter
lavorare solo 2 mesi per cui temono che i
turisti possano diminuire per
colpa della presenza di Titina. C'è una
volontaria che si prende cura
di lei di nome Resi, per qualsiasi notizia vi
prego di scrivere
all'indirizzo email del gruppo :morgan.tl@hotmail.it
Abbiamo ricevuto
degli avvertimenti :" IL CANE NON PUO' STARE O RISCHIATE DI
NON
TROVARLA PIU' QUI" .
Vi prego, cerchiamo stallo almeno per il periodo
estivo, intanto, e poi
magari una bella famiglia che possa amarla come
merita. Titina può stare con
grandi e piccini, sarà dolce con chiunque
voglia solo regalarle una carezza.
VI PREGO.... TEMIAMO PER IL
PEGGIO....
ANIMALISTI ATTIVI E NON ... AIUTATECI....!!!! AIUTATE LA
DOLCISSIMA
TITINA....
p.s. Titina è sterilizzata e microcippata.

aiuto 2 gattini di 1 giorno cerco mamma gatta

Ricevo e giro!!!!!!!!

Urgente!!!!!!!

Carini (Palermo) - Stavo per uscire oggi, quando mi avvicino alla macchina e sento il primo miao: una gattina ddi un mese circa, raffreddatissima, con gli occhi forse del tutto persi (spero di no, ma ancora è presto per dirlo), disidratata e denutrita, che sbatteva a destra e a sinistra.
La prendo, perchè una persona di buon cuore non può fare altrimenti e poi sento in fila gli altri 2 miao: uno di una gattina tigrata di un mese, a pelo lungo, bellissima ed in salute, ed il secondo veniva da un sacchetto dell'immondizia. Avevano buttato, chiusi con un doppio nodo e sotto il sole cocente delle 14 in Sicilia, due gattini che avevano si e no qualche ora, ancora con la placenta attaccata.
corro dal veterinario, che grazie a Dio mi ha aperto le porte, e la dottoressa mi ha detto che sembrano in salute, ma non ne vogliono sapere di bere dal biberon.
Io parto per un concorso di lavoro la prossima settimana e non so come fare. Vi chiedo aiuto, a tutti voi, magari qualcuno che è più esperto di me nell'allattare, oppure una mamma gatta o semplicemente qualcuno che si occupi di svezzarli, perchè avrei una grande campagna dove tenerli una volta più cresciutelli. Per la gattina "cieca" è diverso, perchè lei in una campagna morirebbe di sicuro. Per lei cerco disperatamente ed imminentemente una adozione, ed anche uno stallo, perchè a casa mia non può stare. Vi prego aiutatemi.
Marianna 3200237852

lunedì 17 agosto 2009

Palermo, due cani di piccola taglia adottabili OVUNQUE: la padrona è morta e non hanno più amore






Cari amici animalisti,

questa è un’urgenza!

Forse esiste qualcuno che può dare ancora una speranza a questi due cani di piccola taglia.

La padrona è morta da qualche giorno ma loro la cercano ancora, non capiscono perché da un momento all’altro non l’hanno più vista.

Tutto l’amore che fino al giorno prima avevano, adesso è svanito e loro si sentono tristi e soli.

Hanno bisogno di una famiglia che li accolga e li faccia sentire di nuovo a casa, di nuovo amati e coccolati.

Stanno già soffrendo per la perdita della loro padrona che li amava tanto. Non facciamo soffrire anche di solitudine e mancanza d’amore.

Ridategli la felicità che meritano.

Sono due cani di taglia piccola davvero molto belli.

Lo yorkshire è un maschietto e ha 15 anni ma nonostante la sua età è in perfetta salute.

Lo shitzu ha 7 anni. Anche lui gode di ottima salute ed è anche molto vivace, corre e riporta la pallina.

Vi prego, adottateli.

Si trovano a Palermo ma sono adottabili in tutta Italia anche separatamente.

Per Info chiamare Emanuela 328 3822030.


mercoledì 5 agosto 2009

Protesta a Lampedusa (AG)


Per protestare con il comune
Telefono 0922-970111
Fax 0922-970027

Paola CrovA:
A LAMPEDUSA CONTINUANO AD AMMAZZARE I CANI BUTTANDOLI DAGLI
SCOGLI!! è DA ANNI CHE CONTINUA QUESTA BARBARIE...BOICOTTIAMO IL TURISMO A LAMPEDUSA O ANDIAMOCI E PROTESTIAMO CON IL MUNICIPIO E LE AUTORITA'!!!!!!
voi come lida potete intervenire!!!!

RIUSCITE A FARE UN APPELLO
,,UNA RACCOLTA DI FIRME?


Data: 03/08/2009
Luogo: Lampedusa
Descrizione:

RICEVO E INOLTRO:

come promesso ho chiesto nuove info a chi si sta occupando del labrador di
lampedusa sparato e buttato tra gli scogli .
ecco cosa scrive :

(ciao, il cane è paralizzato e rimarrà così a vita, per il resto è uno
spettacolo, in questo momento è a casa mia a lampedusa, ma sto cercando in
tutti i modi di farlo andare in qualche posto più civile.. se puoi aiutami!
grazie)

lo aiutiamo ????
conto su di voi ...

Vi prego possiamo aiutarlo ?

Solitamente non chiedo aiuto via internet, ma questo è un caso speciale...
ho trovato questo cane mentre stava annegando in mezzo al mare, lo hanno
abbandonato buttandolo giù da una scogliera dopo avergli sparato .... qui a
Lampedusa la situazione è drammatica.
Il cane è un maschio di 30 kg bianco di circa 2 anni, gli hanno sparato su
una vertebra ed è paralizzato sul treno posteriore, se riesciamo a trovargli
una famiglia che se ne occupi, per il trasporto non c'è problema.

Fabio fabiobellucci1977@libero.it 3339848217

lunedì 3 agosto 2009

BUONE VACANZE A TUTTI

A tutti i lettori e ai vostri amici a 4 zampe auguro una piacevole vacanza.
Le pubblicazioni continuarenno tutta l’estate anche se a un ritmo ridotto, continuate a seguirmi perchè gli articoli saranno ugualmente interessanti.

Buona Estate a tutti....
rilassatevi, divertitevi, abbronzatevi insomma fate tutto quello che volete e che vi renda sereni sia che partite o che restiate a casa....

Un bacione ed un sorriso
Silvia Campione

Cinghialetti massacrati, parroco indagato

Protestate è una vergogna!!!


Qualcuno magari ha avuto anche il coraggio di riderci su, dopo aver letto di quel gruppo di amici forse un po’ alticci di San Bartolomeo di Sori, che lo scorso 20 luglio, guidati da un prete, uccisero a bastonate due cuccioli di cinghiale finiti per errore troppo vicini alle inebriate papille gustative del gruppo a fine cena. Non è il caso del sostituto procuratore Biagio Mazzeo, che sulla mattanza ha aperto un’inchiesta iscrivendo nel registro degli indagati i cinque sodali. Nell’elenco spicca il nome del parroco di Sori, don Marco Fazio. Per tutti l’accusa è «di uccisione di animali con crudeltà e furto venatorio». In poche parole non è possibile uccidere degli animali con armi improprie e senza autorizzazione.

Il “corpo” del reato, cioè le carcasse dei due cuccioli, sono state trovate nel congelatore della chiesa e poste sotto sequestro da parte del Pm.

La vicenda era avvenuta dieci giorni fa al termine di una cena in piazza nei pressi della chiesa di San Bartolomeo di Sori, il giorno successivo alla festa patronale della Madonna del Carmine di San Bartolomeo. Tra le persone che avevano assistito a tutto c’erano anche alcuni bambini. Prima divertiti dall’incontro imprevisto e buffo con quei due cinghialotti spauriti, finiti lontano dallo sguardo protettivo della madre. E poi atterriti dall’iniziativa di alcuni adulti. In cinque si erano alzati da tavola, evidentemente un po’ più allegri del solito, come raccontato agli inquirenti da alcuni testimoni. Avevano preso dei bastoni e delle vanghe e, dopo aver spinto i due animali in un recinto, si erano divertiti ad ammazzarli in modo crudele, già pregustando con ogni probabilità l’arrosto garantito per un prossimo appuntamento gastronomico.


Chi non ha partecipato all’euforia, dopo aver tentato invano di fermare l’esecuzione dei due cuccioli, ha chiamato con un cellulare le guardie zoofile che, autorizzate dalla Procura, sono intervenute per raccogliere prove e testimonianze e individuare gli autori della mattanza. Nel giro di pochissimo cinque nomi sono finiti nei loro verbali e sulla storia il pm Mazzeo ha aperto un fascicolo. I testimoni hanno raccontato che proprio il parroco della chiesa, Don Marco, avrebbe chiuso le vie di fuga, assicurandosi che la coppia di animali non sfuggisse ai “cacciatori”. Sarebbe stato proprio il prelato a consegnare agli agenti le carcasse estratte dal congelatore, prima che gli inquirenti ordinassero ed eseguissero le perquisizioni domiciliari.

Contro il parroco sono apparse nei pressi della sua chiesa scritte di insulti collegate alla vicenda e nel weekend sono annunciate manifestazioni in segno di protesta nella sua parrocchia.

Articolo:

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/p/genova/2009/07/31/AMN5xNnC-cinghialetti_massacrati_indagato.shtml